Annamaria Papalini è nata a Roma nel 1968, è una pittrice anche se definirla così sembra riduttivo, una vera artista a 360°! Ha fatto studi classici per poi diplomarsi in grafica Pubblicitaria, Architettura d’interni, scuola di restauro e decorazione.
Nel 1990 fa la prima esposizione a Roma “Il Percorso dell’Immaginabile” presso la galleria “Albore” ripresa e commentata dal Servizio Televisivo RAI del TG3. Nel 1991 fa una mostra collettiva a Pitigliano in provincia di Grosseto dove attualmente ha il suo spazio espositivo e di lavoro “Studio Creative Place”. Nel 1992 con “Giochi di Potere” è alla galleria Consorti sempre a Roma, nel 1993 “Ricerca d’Equilibrio” al Caffè S. Ambrogio a Firenze dove la critica del Prof. Vittorio Abrami viene pubblicata sul quotidiano La Nazione. Dopo molte esperienze sul territorio nazionale decide di sondare terre straniere e nel 2010 fa un’esposizione presso il Museo di Belle Arti di Paranà in Argentina. Oggi Annamaria vive in Italia ed ha scelto proprio Pitigliano come casa.